///Come fare lo yogurt fatto in casa senza yogurtiera

Come fare lo yogurt senza yogurtiera

Lo Yogurt – Un toccasana per l’organismo

Lo yogurt fatto in casa è un toccasana per il nostro apparato intestinale ma non solo…

Infatti oltre ai conosciuti fermenti lattici, contiene anche moltissimi minerali e vitamine ecc:

  • minerali come calcio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, ferro, zinco
  • vitamine A, B1, B2, B3, B6, B12, C
  • acido pantotenico
  • proteine
  • grassi
  • fermenti probiotici  come Lactobacillus acidophilus, Lactobacillus casei, Lactobacillus lactis, Bifidobacterium bifidum
  • fermenti lattici Lactobacillus bulgaricu
  • carboidrati

Quali sono quindi le proprietà benefiche dello Yogurt?

Lo yogurt ha le seguenti proprietà benefiche: ( parliamo sempre di yogurt naturale senza zuccheri o aromi artificiali aggiunti )
Riequilibra la flora batterica intestinale, facilita la digestione, rafforza il sistema immunitario, stimola l’attività intestinale contrastando la stitichezza, contrasta l’ipercolesterolemia se contiene fitosteroli, previene l’osteoporosi, previene le infiammazioni intestinali, favorisce il ricambio della bile, aiuta a regolare la pressione arteriosa, aiuta a mantenersi in forma perché è un ottimo spuntino che blocca il senso di fame.

Yogurt fatto in casa con l’essiccatore

Preparare lo yogurt fatto in casa con l’ausilio dell’essiccatore è veramente facile perchè ci permette di mantenere una certa temperatura per tutto il tempo che vogliamo evitando quindi di utilizzare una apposita yogurtiera.

Lo yogurt infatti viene prodotto a partire dal latte che grazie all’azione di alcune ore dei fermenti lattici vivi che restando ad una temperatura intorno ai 43°C avviano la fermentazione, trasformando il latte in yogurt.

Non perdiamo altro tempo e vediamo subito come fare.

Abbiamo bisogno di:

  • Latte intero
  • Fermenti lattici liofilizzati o un vasetto di yogurt ( fresco con fermenti lattici vivi, con data di scadenza più lontana possibile )
  • Termometro da cucina
  • Essiccatore
  • Vasetti in vetro ermetici

Vediamo ora il procedimento:

  1. Scaldare il latte fino a 40° ( in base al tipo di latte potrebbe essere necessario portarlo prima ad ebollizione e poi attendere che raffreddi fino a 43° circa.
  2. Unire i fermenti lattici liofilizzati oppure un vasetto di yogurt ( avendo cura che il latte non superi i 45° altrimenti i fermenti morirebbero subito )
  3. Mescolare bene e posizionare il contenitore all’interno dell’essiccatore dopo aver rimosso tutti i vassoi  ( NB: per questa preparazione è necessario l’essiccatore orizzontale )
  4. Lasciare fermentare per il tempo necessario in base al risultato che si vuole ottenere ( dalle 4 alle 12 ore ) (Vedi suggerimenti di seguito )
  5. Al termine suddividete in vasetti e raffreddateli in frigo
  6. Consumare entro 8/10 giorni al massimo

Se amate lo yogurt con la frutta, potete fare una macedonia ed aggiungere lo yogurt, oppure inserire frutta e yogurt nel frullatore ed ottenere uno yogurt aromatizzato.

Suggerimenti

Se non avete molta esperienza con questa preparazione ed in generale con l’essiccatore, nella fase di fermentazione controllate più volte la temperatura interna con il termometro e regolatela di conseguenza, poichè dovrebbe stare fra i 40 ed i 45°C al massimo, altrimenti la fermentazione non avviene correttamente.

Come fare lo yogurt senza yogurtiera

Lo Yogurt – Un toccasana per l’organismo

Lo yogurt fatto in casa è un toccasana per il nostro apparato intestinale ma non solo…

Infatti oltre ai conosciuti fermenti lattici, contiene anche moltissimi minerali e vitamine ecc:

  • minerali come calcio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, ferro, zinco
  • vitamine A, B1, B2, B3, B6, B12, C
  • acido pantotenico
  • proteine
  • grassi
  • fermenti probiotici  come Lactobacillus acidophilus, Lactobacillus casei, Lactobacillus lactis, Bifidobacterium bifidum
  • fermenti lattici Lactobacillus bulgaricu
  • carboidrati

Quali sono quindi le proprietà benefiche dello Yogurt?

Lo yogurt ha le seguenti proprietà benefiche: ( parliamo sempre di yogurt naturale senza zuccheri o aromi artificiali aggiunti )
Riequilibra la flora batterica intestinale, facilita la digestione, rafforza il sistema immunitario, stimola l’attività intestinale contrastando la stitichezza, contrasta l’ipercolesterolemia se contiene fitosteroli, previene l’osteoporosi, previene le infiammazioni intestinali, favorisce il ricambio della bile, aiuta a regolare la pressione arteriosa, aiuta a mantenersi in forma perché è un ottimo spuntino che blocca il senso di fame.

Yogurt fatto in casa con l’essiccatore

Preparare lo yogurt fatto in casa con l’ausilio dell’essiccatore è veramente facile perchè ci permette di mantenere una certa temperatura per tutto il tempo che vogliamo evitando quindi di utilizzare una apposita yogurtiera.

Lo yogurt infatti viene prodotto a partire dal latte che grazie all’azione di alcune ore dei fermenti lattici vivi che restando ad una temperatura intorno ai 43°C avviano la fermentazione, trasformando il latte in yogurt.

Non perdiamo altro tempo e vediamo subito come fare.

Abbiamo bisogno di:

  • Latte intero
  • Fermenti lattici liofilizzati o un vasetto di yogurt ( fresco con fermenti lattici vivi, con data di scadenza più lontana possibile )
  • Termometro da cucina
  • Essiccatore
  • Vasetti in vetro ermetici

Vediamo ora il procedimento:

  1. Scaldare il latte fino a 40° ( in base al tipo di latte potrebbe essere necessario portarlo prima ad ebollizione e poi attendere che raffreddi fino a 43° circa.
  2. Unire i fermenti lattici liofilizzati oppure un vasetto di yogurt ( avendo cura che il latte non superi i 45° altrimenti i fermenti morirebbero subito )
  3. Mescolare bene e posizionare il contenitore all’interno dell’essiccatore dopo aver rimosso tutti i vassoi  ( NB: per questa preparazione è necessario l’essiccatore orizzontale )
  4. Lasciare fermentare per il tempo necessario in base al risultato che si vuole ottenere ( dalle 4 alle 12 ore ) (Vedi suggerimenti di seguito )
  5. Al termine suddividete in vasetti e raffreddateli in frigo
  6. Consumare entro 8/10 giorni al massimo

Se amate lo yogurt con la frutta, potete fare una macedonia ed aggiungere lo yogurt, oppure inserire frutta e yogurt nel frullatore ed ottenere uno yogurt aromatizzato.

Suggerimenti

Se non avete molta esperienza con questa preparazione ed in generale con l’essiccatore, nella fase di fermentazione controllate più volte la temperatura interna con il termometro e regolatela di conseguenza, poichè dovrebbe stare fra i 40 ed i 45°C al massimo, altrimenti la fermentazione non avviene correttamente.

2018-07-05T16:22:12+00:00luglio 3rd, 2018|Ricette, Ricette Essiccatore|