///Chips di verdure disidratate fatte in casa con l’essiccatore

Chips di verdure disidratate

Le chips di verdure sono uno snack delizioso e salutare

Le chips di verdure disidratate sono un vero  toccasana, infatti grazie all’essiccazione preservano tutte le proprietà della verdura fresca ed allo stesso tempo possono essere conservate a lungo e consumate in svariate occasioni.

Nella cultura Giapponese ad esempio gli snack consumati quotidianamente sono sempre molto più salutari rispetto a quelli occidentali, infatti sono composti prevalentemente da verdure essiccate oppure pesce e nella maggior parte dei casi vengono consumate al naturale. Non a caso i Giapponesi sono uno dei popoli più longevi del pianeta.

Chips di verdure | Quando consumarle?

Le chips di verdure croccanti sono molto versatili e si prestano ad essere consumate in svariate occasioni.

  • Possono essere gustate ad esempio come snack a metà mattina o pomeriggio.
  • Durante l’aperitivo in abbinamento a salse di qualsiasi genere ( meglio se sono fatte in casa ) ed in questo caso vanno a sostituire le meno salutari “patatatine” confezionate.
  • Per guarnire primi piatti o secondi di carne o pesce
  • Per donare una nota croccante o un contrasto di sapore ad una vellutata o una zuppa
  • Possono anche essere utilizzate ( dopo averle reidratate ) per preparare delle gustose salse, o condimenti per primi piatti, dandoti la possibilità di usare materie prime fuori stagione, ma con risultati a livello di gusto molto vicini all’utilizzo di prodotti freschi di stagione.
  • Infine se tagliate in modo più grossolano possono essere utilizzare per realizzare minestroni di verdure.

Non solo verdure… Chips di frutta!

Le chips possono essere fatte anche con la frutta ed i risultati sono veramente sorprendenti e gustosi.

Anche queste si prestano ad essere consumate in molto occasioni, come snack dolce, prima o durante l’attività fisica  per reintegrare le energie, oppure per fare torte o muffin.

Come preparare le chips di verdure utilizzando l’essiccatore

La preparazione di chips di verdure è un’operazione molto semplice e veloce, e con l’ausilio dell’essiccatore riuscirete a raggiungere dei risultati ottimi.

  1. Lavare bene gli ingredienti.
  2. Rimuovere la buccia se non commestibile o non gradita.
  3. Tagliare le verdure a fette molto sottili ( se non siete bravi con il coltello suggeriamo l’utilizzo di una mandolina per avere le fette tutte dello stesso spessore )
  4. Disporre le fette all’interno dell’essiccatore
  5. Impostate temperatura e timer in base agli alimenti che state essiccando ( sul manuale maggiori info circa i tempi e le temperature )
  6. Al termine del ciclo verificate che tutte le fette siano correttamente essiccate ( in caso contrario potete prolungare il ciclo senza paura di  rovinarle )
  7. Conservatele in contenitori ermetici o ancora meglio sottovuoto

Suggerimenti

Se volete fare le chips di patate suggeriamo di tenerle in ammollo per 30 minuti e poi sciacquarle molto bene. Abbiate l’accortezza di sgocciolarle ed asciugarle bene prima di posizionarle all’interno dell’essiccatore.
Questo passaggio serve per far perdere l’amido che contengono ed ottenere una maggiore croccantezza.

Chips di verdure disidratate

Uno snack delizioso e salutare

Le chips di verdure disidratate sono un vero  toccasana, infatti grazie all’essiccazione preservano tutte le proprietà della verdura fresca ed allo stesso tempo possono essere conservate a lungo e consumate in svariate occasioni.

Nella cultura Giapponese ad esempio gli snack consumati quotidianamente sono sempre molto più salutari rispetto a quelli occidentali, infatti sono composti prevalentemente da verdure essiccate oppure pesce e nella maggior parte dei casi vengono consumate al naturale. Non a caso i Giapponesi sono uno dei popoli più longevi del pianeta.

Quando consumare le Chips di verdure

Le chips di verdure croccanti sono molto versatili e si prestano ad essere consumate in svariate occasioni.

  • Possono essere gustate ad esempio come snack a metà mattina o pomeriggio.
  • Durante l’aperitivo in abbinamento a salse di qualsiasi genere ( meglio se sono fatte in casa ) ed in questo caso vanno a sostituire le meno salutari “patatatine” confezionate.
  • Per guarnire primi piatti o secondi di carne o pesce
  • Per donare una nota croccante o un contrasto di sapore ad una vellutata o una zuppa
  • Possono anche essere utilizzate ( dopo averle reidratate ) per preparare delle gustose salse, o condimenti per primi piatti, dandoti la possibilità di usare materie prime fuori stagione, ma con risultati a livello di gusto molto vicini all’utilizzo di prodotti freschi di stagione.
  • Infine se tagliate in modo più grossolano possono essere utilizzare per realizzare minestroni di verdure.

Non solo verdure… Chips di frutta!

Le chips possono essere fatte anche con la frutta ed i risultati sono veramente sorprendenti e gustosi.

Anche queste si prestano ad essere consumate in molto occasioni, come snack dolce, prima o durante l’attività fisica  per reintegrare le energie, oppure per fare torte o muffin.

Come preparare le chips di verdure utilizzando l’essiccatore

La preparazione di chips di verdure è un’operazione molto semplice e veloce, e con l’ausilio dell’essiccatore riuscirete a raggiungere dei risultati ottimi.

  1. Lavare bene gli ingredienti.
  2. Rimuovere la buccia se non commestibile o non gradita.
  3. Tagliare le verdure a fette molto sottili ( se non siete bravi con il coltello suggeriamo l’utilizzo di una mandolina per avere le fette tutte dello stesso spessore )
  4. Disporre le fette all’interno dell’essiccatore
  5. Impostate temperatura e timer in base agli alimenti che state essiccando ( sul manuale maggiori info circa i tempi e le temperature )
  6. Al termine del ciclo verificate che tutte le fette siano correttamente essiccate ( in caso contrario potete prolungare il ciclo senza paura di  rovinarle )
  7. Conservatele in contenitori ermetici o ancora meglio sottovuoto

Suggerimenti

Se volete fare le chips di patate suggeriamo di tenerle in ammollo per 30 minuti e poi sciacquarle molto bene. Abbiate l’accortezza di sgocciolarle ed asciugarle bene prima di posizionarle all’interno dell’essiccatore.
Questo passaggio serve per far perdere l’amido che contengono ed ottenere una maggiore croccantezza.

2018-07-05T16:33:13+00:00luglio 3rd, 2018|Ricette, Ricette Essiccatore|